Rocco Scotellaro
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
"Rocco Scotellaro e la Basilicata del secondo dopoguerra" Tricarico
::home ::sede ::il centro ::Rocco Scotellaro ::organi ::progetto ::regolamento ::contatti




PRESENTAZIONE LIBRI

Presentazione di Forlorn cuckoo, your call keeps us awake
di Allen Prowle e Caroline Maldonado,
traduzioni di poesie di Rocco Scotellaro
in fase di stampa per le edizioni Smokestack Books di Middlesbrough

 

 

Intervento
David Constantine
Queen's College di Oxford

Lettura e commento di poesie
da parte di

Allen Prowle
College di Humberside,
Lincoln e Hull

Cristina Viti
poetessa e traduttrice

Caroline Maldonado
scrittrice e traduttrice

Londra, “Italian Bookshop”
7 marzo 2012, ore 18,30
 


All’“Italian Bookshop” di Londra è stato presentato il nuovo progetto editoriale di 50 poesie di Rocco Scotellaro in traduzione inglese che, con il titolo di Forlorn cuckoo, your call keeps us awake (Tu non ci fai dormire cuculo disperato), vedranno la luce nel febbraio del 2013 per la Casa editrice Smokestack Books di Middlesbrough. L’iniziativa avviene a due anni dalla pubblicazione di Poems, in cui Allen Prowle tradusse 39 poesie di Scotellaro; il volumetto, stampato dalla “Modern Poetry in Translation”, (“MPT”) del Queen’s College di Oxford, il 12 maggio 2010 fu presentato nella libreria “London Review Bookshop”.

             
L’ “Italian Bookshop” e il pubblico presente. A sinistra Helen Constantine
(Foto di M. Santangelo)

La nuova raccolta di traduzioni del poeta di Tricarico, eseguita da Allen Prowle e dalla poetessa e scrittrice di romanzi Caroline Maldonado, vede, come la precedente, coinvolto il Centro di documentazione “Rocco Scotellaro e la Basilicata del secondo dopoguerra” e il professore Vito Sacco attraverso un rapporto di interscambio culturale, che agevola il gruppo dei traduttori inglesi, facenti capo alla nota rivista di Oxford, nella comprensione del contesto storico e linguistico, entro cui si collocano i versi di Scotellaro.

   
David Constantine, Caroline Maldonado, Allen Prowle, Cristina Viti
(Foto di Amarjit Chandan e di M. Santangelo)

L’incontro è stato introdotto da David Constantine, scrittore e accademico di Oxford, nonché direttore, insieme alla moglie Helen, della “MPT”. Egli ha illustrato i motivi dell’attenzione della rivista nei riguardi di Scotellaro, manifestata già nel 2008 con la pubblicazione della traduzione di 16 poesie del poeta di Tricarico in “The Big Green Issue”. La specificità dei versi di Scotellaro – ha aggiunto – consiste nell’essere liriche profondamente legate a “un luogo”, ma con la forza e la capacità di parlare a un mondo che è al di là di quel luogo. Constantine si è, quindi, soffermato sull’intensa amicizia e la collaborazione di Scotellaro con Carlo Levi durante gli anni post bellici, che essi sentivano carichi di speranza nella rinascita dell’Italia meridionale. Allen Prowle ha, quindi, letto e commentato otto delle poesie di Scotellaro da lui tradotte: “Forlorn cuckoo, your call keeps us awake” (“Tu non ci fai dormire cuculo disperato”), “Already you can smell the apples on the air…” (“Già si sentono le mele odorare”), “The first goodbye to Naples (“II primo addio a Napoli”), “Capostorno”, “Easter ’47” (“Pasqua ’47”), “And together… we let out our curses…” (“E ci mettiamo a maledire insieme…”), “Supper” (“Cena”). Alcune di esse sono state proposte in lingua originale da Cristina Viti.

       
Allen Prowle e Cristina Viti
(Foto di Amarjit Chandan)

La Viti, poetessa italiana che vive a Londra ed è impegnata in traduzioni di poesie di Amelia Rosselli, ha illustrato poi l’intenso rapporto di amicizia tra Scotellaro e la Rosselli, avviato a Venezia quando si conobbero in occasione dell’incontro su “La resistenza e la cultura italiana” (22-24 aprile 1950). La poetessa, che era figlia di Carlo Rosselli, fondatore a Parigi nel 1929, insieme al fratello Nello, del movimento antifascista “Giustizia e libertà” ed entrambi vittime del regime, – ha ricordato la traduttrice – aveva dedicato all’amico lucano, prematuramente morto nel 1953, “Cantilena. Poesie per Rocco Scotellaro”, di cui Cristina Viti ha recitato alcuni versi in inglese.

       
Caroline Maldonado e Allen Prowle
(Foto di M. Santangelo)

Dopo la lettura di alcune poesie di Scotellaro in traduzione (“Giovani come te”, “Olimpiadi” e “Sera Potentina”), che saranno incluse nel nuovo volume, ha ripreso la parola Allen Prowle, che ha mostrato al pubblico il manifesto dell’evento di Tricarico del 14 febbraio 2011, durante il quale un busto bronzeo di Scotellaro è stato collocato nell’aula consiliare del municipio. Egli ha illustrato il rapporto affettivo e intellettuale tra Scotellaro e l’autore dell’opera, Giuseppe Antonello Leone, che l’aveva realizzata già nel 1948-1949 e che ha poi donato al Comune e al Centro di documentazione di Tricarico nel 2011. Prowle ha, quindi, ricordato come in quella cerimonia Vito Sacco aveva presentato il suo Poems e illustrato il rapporto tra il gruppo di traduttori che, come lui, fanno capo alla “MPT” di Oxford e il Centro di documentazione di Tricarico.

 

 

 


Centro di documentazione Rocco Scotellaro
TRICARICO (MT)
info@centrodocumentazionescotellaro.org

All right reserved © Prodel


Omaggio Pagnotta