Rocco Scotellaro
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
"Rocco Scotellaro e la Basilicata del secondo dopoguerra" Tricarico
::home ::sede ::il centro ::Rocco Scotellaro ::organi ::progetto ::regolamento ::contatti




PRESENTAZIONI LIBRI
 

Presentazione del libro
Da vicino e da lontano. Fotografi e fotografie in Lucania,
a cura di Ferdinando Mirizzi

Milano, FrancoAngeli, 2010
 

   


Introduce

Carmela Biscaglia
Centro di documentazione
Deputazione di Storia Patria per la Lucania

Interventi
Salvatore Lardino
Deputazione di Storia Patria per la Lucania

Enzo Vinicio Alliegro
Università degli Studi di Napoli

Conclusioni
Ferdinando Mirizzi
Università degli Studi della Basilicata

Tricarico, sabato 17 luglio 2010, ore 18,30
Centro di documentazione


L’iniziativa, promossa dal Centro di documentazione insieme alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Basilicata e alla Deputazione di Storia Patria per la Lucania, ha inteso presentare un libro pubblicato dal Centro nella Collana “Imagines – Studi e materiali di etnografia visiva e antropologia visuale” delle Edizioni Franco Angeli, diretta da Francesco Faeta, che racchiude gli atti del Convegno nazionale di studio “Da vicino e da lontano. Fotografi e fotografia nella Lucania del secolo XX”, organizzato dallo stesso Centro a Tricarico e Matera nel dicembre 2006 con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la collaborazione delle Università degli Studi di Messina e della Basilicata, e della Società Italiana per lo Studio della Fotografia.

I relatori: Ferdinando Mirizzi, Salvatore Lardino, Enzo Vinicio Alliegro


Si trattò di un convegno “in memoria di Rocco Mazzarone”, da poco scomparso (†2005), figura di intellettuale lucano che tanta parte ha avuto nel mantenere i contatti con i fotografi che toccarono la Basilicata negli anni Cinquanta, specie con Cartier Bresson, com’è stato ricostruito in uno dei saggi del volume sulla scorta del carteggio intercorso tra il medico e il fotoreporter, che sarebbe divenuto uno dei più grandi maestri della fotografia del ‘900. Egli, che aveva conosciuto Scotellaro e, al pari di altri, aveva fotografato la Lucania sulle suggestioni del Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi e della questione Sassi di Matera, avrebbe poi donato al Comune di Tricarico 26 suoi scatti di grande valore. Riprendendo l’impianto del convegno, il volume – ha commentato il suo curatore – si articola in una prima parte dedicata alla “Fotografia colta e fotografia popolare lucane nell’Ottocento e nel Novecento”, con contributi di Lello Mazzacane, Alberto Baldi, Angela Verrastro, Antonietta Zito e Pasquale Doria; e in una seconda incentrata sulla “La scoperta e l’invenzione della Lucania. 1860-1960”, con contributi di Marina Miraglia, Luigi Tomassini, Enzo V. Alliegro, Ferdinando Mirizzi, Giovanna Calvenzi, Carmela Biscaglia, Antonello Ricci, Elisa Ciani e Cosimo Chiarelli, direttore del Gabinetto Scientifico Letterario “Giovan Pietro Vieusseux” di Firenze, da cui provengono alcune fotografie scattate da Fosco Maraini in Lucania presenti nel volume, a cominciare da quella di copertina intitolata la “Passeggiata delle monachine”, all’altra raffigurante “Rocco Scotellaro e Diego De Donato”, scattate a Tricarico nel 1952.

Si tratta di studiosi di ambiti disciplinari diversi, – ha aggiunto Alliegro – che con nuovi approcci teorico-metodologici hanno contribuito per la prima volta ad esplorare in modo organico il complesso nesso che lega la regione all’immagine fotografica e ad analizzare la cospicua produzione iconografica che da tale nesso scaturisce. I saggi pubblicati in questo libro paradigmatico nel campo dell’antropologia culturale per l’intreccio di vari generi e di vari ambiti, un unicum nel panorama nazionale per i percorsi storiografici proposti, forniscono significativi apporti di conoscenza alla diffusione della cultura fotografica in Basilicata, al suo rapporto col contesto locale e col più vasto mondo e, in ultima analisi, alla comprensione della storia regionale del XX secolo. Salvatore Lardino, soffermandosi, tra l’altro, sul denso scritto introduttivo di Francesco Faeta, La costruzione della diversità. Per una lettura delle rappresentazioni fotografiche nella Lucania del secondo dopoguerra, ha posto in risalto come taluni reportage abbiano condizionato non certo in positivo l’identità regionale all’interno di quel complesso di problemi definito questione meridionale.

 

 
 

Centro di documentazione Rocco Scotellaro
TRICARICO (MT)
info@centrodocumentazionescotellaro.org

All right reserved © Prodel


Omaggio Pagnotta